Generoso Pistilli
generoso pistilliNato ad Arce nel 1920 da Pasquale, di antica famiglia fontanese, e Domenica Fraioli. Diplomatosi all’Istituto Magistrale Statale di Pontecorvo, si iscrisse alla Facoltà di Lingue dell’Istituto Orientale di Napoli che frequentò finchè non fu chiamato alle armi per lo scoppio della seconda guerra mondiale. È stato insegnante per tanti anni nelle Scuole Elementari di Fontana Liri (insieme alla consorte Felicia) e amministratore comunale ininterrottamente dal 1956 al 1975 come assessore e vicesindaco e dal 1975 al 1980 come sindaco.

È autore del volume "Fontana Liri due centri – una storia", pubblicato nel 1988 e, in seconda edizione, nel 2000. Il volume, frutto del suo notevole amore per il paese, costituisce un’ampia e attenta ricerca storica su Fontana Liri, dai primi insediamenti ai nostri giorni: descrive e documenta ampiamente oltre che gli eventi storici, anche gli aspetti economici, sociali, culturali della vita locale, come gli usi, i costumi e le tradizioni popolari, la nascita del Polverificio, l’arrivo della ferrovia, la presenze delle chiese, i personaggi illustri.
Nel maggio 2014, in occasione del 70° anniversario della Liberazione di Fontana Liri, ha pubblicato "Il dramma di un paese - Fontana Liri 25 luglio 1943 – 29 maggio 1944", memoria storica scritta per i suoi nipoti, nella quale ha rievocato- nel contesto delle sue esperienze personali e familiari - le vicende, le sofferenze, le emozioni e le ansie vissute dal paese in quel periodo di guerra.
Amico di Umberto Mastroianni, è stato testimone del “ritorno” dello scultore nel suo paese natale e ha ottenuto da lui il dono della scultura in bronzo "Il ritorno", collocata in Piazza Trento. Generoso Pistilli è morto il 3 agosto 2015.

pistilli decennale seconda incoronazione pistilli fontana liri pistilli ricordo mastroianni  pistilli dramma paese
Nel Decennale della seconda incoronazione
della Madonna di Loreto,1987 - formato PDF
Fontana Liri due centri-una storia
1988-2000
Ricordo di Umberto Mastroianni
nel decimo anniversario
della morte, 2008 - formato PDF
Il dramma di un paese
Fontana Liri
 25 7 43 - 29 5 44
2014 - formato PDF

 


 

Marcello Ottaviani
ottavianiè nato a Fontana Liri da Guglielmo e Luciana Piccardo. Laureato in filosofia e storia all'Università di Roma, ha insegnato a Roma, Frosinone, Sora, Arce ed Anitrella. Collabora alle riviste “Studi Cassinati” e “Quaderni Coldragonesi”. E' iscritto all'associazione “Centro Studi Marcello Mastroianni” di Fontana Liri. Leggi tutto...
     
cartiera piccardo copertina ara iside 01 leantichemole

“Cartiera Piccardo di Fontana Liri
1879-1925”
 - 
2010

L’ara di Iside di Fontana Liri

dalla rivista "Studi Cassinati"

“Le antiche mole di Fontana Liri”

2015

 


 

Carlo Venditti

venditti carloIl Ten.Col. f. RS Carlo Venditti (n. 1963) è in servizio a Roma alla Direzione Generale per il Personale Militare – Servizio Ricompense e Onorificenze, quale Capo della 5Sezione. E’ stato capo-nucleo dell’UNUCI, consigliere comunale e corrispondente di quotidiani. Collabora con la rivista Milites. Ha pubblicato articoli su riviste storiche, e prodotto il cd-rom Fontana Liri nella 2a Guerra Mondiale. Fa parte dell’Associazione Battaglia di Cassino – Centro studi e ricerche. Per lo stesso editore ha pubblicato il libro a carattere biografico Domenico Lena l’uomo e il carrista.

 

venditti fontana liriIl libro di Carlo Venditti “Fontana Liri 1915-1918 Un paese per la Vittoria” è stato scritto con l’intento di onorare la memoria dei Soldati fontanesi che parteciparono al Primo conflitto mondiale. Si apre con l’intro-duzione del Gen. Renato Capuano -originario di Fontana Liri- e la prefazione di Romeo Fraioli, presidente del Centro studi Bernardo Nardone. Si compone di nove capitoli, di cui tre riguardanti Fontana Liri, il Regio Polverificio e lo scenario politico-sindacale locale, dall’anteguerra ai primi anni ’20. Nei capitoli riguardanti le vicende belliche vere e proprie, l’autore ha ricostruito gli eventi che coinvolsero i gloriosi Caduti e i Decorati al V.M. di Fontana Liri. Oltre a un ricco apparato iconografico e documentale, è presente l’elenco dei fontanesi che hanno ricevuto le insegne dell’Ordine di Vittorio Veneto (Legge n.263/68). Nella sua nota, tra l’altro, l’autore scrive: “E’ un libro con tratti di storia in cui sono inseriti importanti tratti di microstoria: tra avvenimenti e personaggi di rilievo, persone comuni sono coinvolte negli eventi come soldati, c’è la vita di un piccolo paese in quegli anni, ci sono le molteplici attività legate al Polverificio”.

 


 

Antonio Giannetti

antonio giannettinacque a Fontana Liri il 1 settembre 1907. Trascorsa l'infanzia in paese e vari anni nei seminari di Aquino e di Sora, emigrò ancor giovane in Francia col padre e un fratello, in cerca di lavoro. Tornato in Italia conseguì il diploma di abilitazione magistrale e la laurea in Lettere. Durante l'occupazione tedesca, Giannetti accettò dal Prefetto della Provincia la nomina a Commissario del Comune per non lasciare che la popolazione di Fontana Liri - priva di amministratori perché si erano dati alla macchia - subisse soprusi da parte degli occupanti. Il suo alto senso civico fu male interpretato e al sopraggiungere degli alleati venne deportato, come prigioniero politico, nel campo di concentramento di Padula (Salerno), dove rimase per tre mesi. Scagionato da ogni addebito, rientrò a Fontana Liri e insegnò nelle scuole elementari e poi nelle medie. In quegli anni Giannetti pubblicò "Origine e sviluppo storico di Fontana Liri" che
poi in parte ripudiò e che nella sostanza rivela una naturale tendenza per la ricerca storica e l'interpretazione epigrafica.
Studioso attento di epigrafia latina e archeologia, ha riportato alla luce nella nostra zona vari e importanti reperti e iscrizioni, dal lui stesso catalogati e raccolti nell'Antiquario civico di Pontecorvo e nel Museo di Cassino. I suoi studi sono pubblicati in riviste specializzate e in vari periodici di storia e archeologia. Si è spento a Cassino il 14 novembre 1994 e le sue spoglie riposano nel cimitero di Fontana Liri Superiore.

 
giannetti fontana liriAntonio Giannetti
Origine e sviluppo storico di Fontana Liri
Ceprano (senza data)

 


 

 

Romeo Fraioli
romeofraioli polverificio"Il Regio Polverificio sul Liri e il suo borgo" a cura di Romeo Fraioli.
Archivio Storico di Montecassino, "Immagini e Storia del Lazio Meridionale"
3. 2009, XLIV-163 pp., 218 photo b/n
ISBN 978-88-8256-953-2

 


 

copertinalibroLucchetti Luigi
Il mio paesello [Fontana Liri] : Le acque minerali, la fossa del monteo

Ed. Longhi e Montanari, Venezia, 1891

 


 

copertinalibroArturo D’Innocenzo
Ritratto di una Repubblica 
(1943-1944)
Roma 1969-70

 


 

Don Angelo Di Cioccio

don di cioccioArciprete Parroco della Parrocchia di Santo Stefano Protomartire in Fontana Liri Superiore e Can. della Cattedrale di Aquino

Il Sacerdote don Angelo Di Cioccio è nato a Colle San Magno, nella frazione Cantalupo, il 28.8.1915 da Giuseppe Di Cioccio e da Maria Parisella .
Battezzato a Colle S. Magno il 29.8.1915 , fu cresimato il 31.9.1919 presso la Parrocchia di Colle S. Magno dal Vescovo Diocesano Mons. Antonio Iannotta: padrino Mariano Marciano fu Alessandro.
Ha compiuto gli studi presso il Seminario di Aquino, Seminario di Sora, Leoniano di Anagni.
Ha ricevuto la prima Tonsura da S.E. Mons. Adinolfi, Vescovo di Anagni, il 2.4.1938 nella Cappella del Collegio di Anagni. Leggi tutto...

 
di cioccio santuario loretoAngelo Di Cioccio
Il santuario della Madonna 
di Loreto di Fontana Liri
Casamari, 1967

 


 

lucchetti storia vergine loretoAntonio Lucchetti
Breve storia della Vergine 
SS.ma di Loreto venerata in Fontana Liri
Corsetti Ceprano 1935

 

sergio proia Poesie dialettali di Sergio Proia

Sergio Proia nasce a Fontana Liri, in provincia di Frosinone, il 3 giugno del 1956. Nel 1981 si laurea in Giurisprudenza, presso l’ Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, con il massimo dei voti. Dopo un breve periodo trascorso in Puglia come Ufficiale Commissario dell’Esercito, svolge per alcuni anni attività forense presso un noto Studio Legale di Arce. E’ docente di Diritto, Economia Politica e Scienze della Finanze presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Cesare Baronio” di Sora, dove insegna da oltre venti anni ed è apprezzato da allievi e colleghi per competenza, capacità professionali e doti umane.
Attualmente è consigliere comunale con delega alla cultura e ricopre la carica di Presidente del Consiglio. Appassionato di archeologia, storia e tradizioni locali, è autore di poesia dialettale per la quale ha avuto diversi riconoscimenti. Fa parte del Consiglio Direttivo del Centro Studi, Ricerche e Documentazione “Marcello Mastroianni”, con sede a Fontana Liri.

 

 

 

Riviste:

Giovanni Battista Cacciamali, Il fenomeno del Carso a Fontana Liri, in Rivista italiana di Scienze naturali, Bollettino del Naturalista, a IX, n.21, Roma, 1889

Italo Biddittu Il Paleolitico inferiore di Arce e Fontana Liri (Frosinone) in"Archivio per l'Antologia e l'Etnologia", Vol CI, Roma 1971

Italo Biddittu Pleistocene e indistrie litiche pre-acheuleane ad Arce e Fontana Liri (Frosinone) in "Quaternaria", Ist. Italiano di Paleontologia Umana, Roma 1972

Italo Biddittu - E.Segre Naldini Ceramica del bronzo a Fontana Liri (Frosinone) in "Archeologia Laziale", V Consiglio Nazionale delle Ricerche, Roma 1983

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito fa uso di cookie. Chiudendo questo banner e proseguendo la navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.